FINALMENTE! I Bambini soli avranno più opportunità di ricevere amore.

War child

Era l’ora! Ci ha pensato la corte europea dei diritti dell’uomo a districare i nodi e le perplessità di questa diatriba morale: adozione si o no per gli omosessuali?

Finalmente è stato creato un precedente addirittura a livello europeo, una signora non eterosessuale e la sua compagna sono riuscite, dopo dieci anni, ad ottenere il permesso di accogliere, curare, amare ed accompagnare nella vita, un bambino che in quanto “adottabile” è sicuramente solo, senza una famiglia intesa come un nucleo che gli possa garantire amore e che lo possa aiutare a crescere in un mondo così complesso e pericoloso.

In questo mondo così affannato, i problemi e le discussioni dovrebbero avere ben altri temi rispetto al decidere se dare o meno la possibilità ad un “esserino” di vivere una vita circondato dall’amore di chi ha scelto di amarlo con tutta la forza che questo sentimento può dare, soprattutto quando scelto con coscienza.

Se si pensa infatti a tutti gli ostacoli che devono affrontare coloro che adottano è facile capire che l’intento potrebbe anche venire meno se la forza non fosse così dirompente, no?

Benvenuta a questa nuova famiglia, benvenuto a questo provvedimento di civiltà e d’amore e grazie a nome di tutti quei bambini che da oggi avranno una possibilità in più per vivere sereni.

(foto by mrtambourine, fotomontaggio by CasaPizza)

Annunci

20 pensieri su “FINALMENTE! I Bambini soli avranno più opportunità di ricevere amore.

  1. una piccola richiesta:
    potreste dare il feed completo?
    in modo che chi vi legge dal feed non è costretto a venire ogni volta sul blog. grazie

    concordo su:
    “In questo mondo così affannato, i problemi e le discussioni dovrebbero avere ben altri temi “

  2. D’altra parte l’ha detto anche il Papa, parlando della sua mancata visita all’università, dobbiamo essere più tolleranti!

    Però se non ricordo male, fosse stato per lui, quel bambino invece di avere due mamme che lo ameranno e faranno quanto in loro per dargli una vita felice non avrebbe avuto proprio un bel nulla…

    [OT] Complimenti per il fotomontaggio! E’ ben fatto e rende l’idea alla perfezione.

  3. @Claudio

    Ciao Claudio, benvenuto a CasaPizza anche da parte mia (Marco). Il feed è completo…è che abbiamo deciso di troncare l’articolo con il tag “more”, quindi anche nel feed si legge solo la parte che è prima del “more”. Non lo facciamo sempre, ma questa volta ci piaceva il post così, proprio a livello visivo…più d’impatto. Ti conferrmo quindi che se l’articolo non è spezzato nel feed lo puoi trovare per intero! Ciao e grazie!

  4. @Kamin
    Beh…se fosse per il Papa, anzi per la Chiesa il mondo sarebbe ancora piatto…del resto quindi è giusto che si offenda per non essere stato accolto da chi parla di scienza!
    Grazie mille per il complimento al fotomontaggio..detto da uno che se ne intende fa doppiamente piacere!del resto qualcuno ha tramandato”i pochi trucchi che conosce”! 🙂

  5. Come ho detto sul blog di Michele (HardRock Blog), a mio avviso bisognerebbe darsi una calmata, e da una parte (i cattolici che ogni tanto danno fuori di testa… Sveglia, le crociate sono finte da un pezzo!) e dall’altra (atei e agnostici che spesso sono più fondamentalisti dei religiosi… E lo dico da scienziato!).

    Non ho mai negato di essere un credente. Certe questioni legate al sociale, come questa, mi lasciano sinceramente perplesso. Scusatemi Marco e Bea, potrò sembrarvi un incivile rozzo e senza cuore, ma ritengo che per certi episodi non dovremmo lasciarci prendere dai soli sentimenti, cercando di inquadrare il problema in un’ottica più totalizzante…
    L’affido, le case-famiglia, l’adozione… Sono tante le forme che cercano di arginare il problema di questi bambini. Il vero dramma è la burocrazia e i tempi estremamente lunghi che si devono attendere per giungere ad una di queste forme di affido del bambino. E su questo simao d’accordo.

    Tuttavia, prima di dire “finalmente” aspetterei un po’. Il bambino è stato affidato ad una “attivista” (parola che apre non pochi dubbi a proposito di questa scelta), a quanto leggo è stato fatto un bel casino anche a livello di movimenti e alla fine il mio timore è che questo bambino divenga una metaforica “bandiera” da sventolare all’occasione. Dal punto di vista psicologico e dal punto di vista sociale, non esistono precedenti a riguardo mi pare. E’ una mossa ormai fatta, tornare indietro non si può e per valutarne la positività o la negatività dovremo aspettare anni. Così di primo getto, io rimango perplesso ma in attesa e in osservazione. Vedremo. 🙂 Ciao. PB

  6. @PB
    noi abbiamo scelto di dire “finalmente” perchè da tanto tempo attendevamo che qualcuno si pronunciasse a tal proposito e in tal senso, per noi è un finalmente dettato dal cuore per gli omosessuali, per i bambini ed egoisticamente parlando perchè adesso ci sentiamo più fiduciosi nel futuro, un futuro dove si possa andare aldilà di logiche totalizzanti, anche se crediamo di non aver afferrato bene il senso di”totalizzante”, per badare alla sostanza: bambini che soffrono soli e genitori, anche dello stesso sesso, che soffrono perchè vorrebbero figli che non possono avere.
    Ai tempi della guerra, così dicevano i nostri nonni, c’era chi è cresciuto soltanto con due donne in casa perchè gli uomini erano a fare la guerra….ok, non si baciavano sulla bocca e non facevano sesso tra loro, ma non crediamo che questo possa fare questa grande differenza, nè che le persone così cresciute siano diventate per questo motivo cattive persone.
    Il mondo adesso ha queste necessità ed è a queste che bisogna riferirsi, almeno questo è il nostro pensiero.
    Grazie per averci scritto, un punto di vista diverso è sempre un arricchimento.

  7. Ciao Marco, ciao Bea e ovviamente ciao Puccina… Avete scelto davvero un tema scottante, e io non potevo non dire la mia. Personalmente non ho nulla contro gli omosessuali e trovo giusto che una coppia gay possa dare amore a creature a cui manca l’ affetto dei genitori, ma credo anche debbano crescere il piccolo in maniera molto molto responsabile e fargli comprendere che l’ omosessualità non la realtà “giusta” ne tantomeno quella “sbagliata” è semplicemente UNA realtà punto e basta. Purtroppo oggi giorno, come spesso avviene, si passa da un eccesso all’ altro, prima essere omosessuali era una vergogna, ora è diventata cosa di cui vantarsi e trovo che sia proprio questo estremismo applicato nell’ ambito familiare a poter essere dannoso per un bambino con genitori gay, ovvero che possa sentirsi “diverso” perchè eterosessuale. Spero di essere stato chiaro e non vorrei che la mia apparisse come una discriminazione, non lo è affatto.

  8. Grazie a voi. In questo “mare” della rete trovare delle persone ragionevoli è pressochè impossibile. Se mi azzardavo a dire una cosa del genere su un forum ricevevo sicuramente sfottò e si andava a finire a “flame” senza tregua. Ripeto, grazie a voi che siete due persone fantastiche 😉 Adesso ascolto l’episodio 2. 😛

  9. @drpbrock
    Rispondo direttamente a te sul fatto che “spesso gli atei sarebbero più fondamentalisti dei religiosi”.
    Il ragionamento è abbastanza illogico se permetti, in quanto fondamentalismo va a braccetto con la religione, qualsiasi religione, e non puo’ essere altrimenti visto che il primo effetto della religione è quello di far pensare le persone con la testa di altri.
    Un ateo invece, non credendo, come puo’ essere fondamentalista? su cosa baserebbe il suo fondamaentalismo?
    L’ateo è semplicemente razionale e prova rabbia per un mondo in cui le persone vanno dietro miti riciclati 1000 volte, assuefatti come un tossico all’eroina.
    Ci vado troppo peso? Scusate, ma sono bene cosa sia la rabbia di cui ho parlato sopra.

    In generale, sul tema del post, direi che semplicemente il mondo dovrebbe esser libero e le persone che lo abitano ragionare solo con un unico principio, il rispetto.
    Nella vicenda sopra descritta, qualcuno è stato mancato di rispetto? No. Allora va vene così.

  10. @Drugo

    Sono drpbrock, sotto altro nome (sono in ufficio al momento). Voglio provare a risponderti, sempre senza accendere ulteriormente toni polemici e flame.

    Dici che l’ateo fondamentalmente è una persona con tanta rabbia dentro e ti appoggi, se non ho capito male, al concetto marxista “Religione, oppio dei popoli”.

    La parola “Fondamentalismo” è stata utilizzata da me in maniera metaforica per indicare quella parte di atei che vanno contro qualsiasi cosa venga tratta dal Vangelo o venga detta dalla Chiesa come istituzione. Forse siete “assuefatti” dalla vostra rabbia e forse questo vi porta ad assumere questo tono di perenne contrapposizione verbale e attiva in maniera che sicuramente non contribuisce al rispetto e alla comprensone reciproca. Non voglio offendere, voglio solo cercare di chiarire quello che penso.

    Per quanto riguarda i credenti e i “concetti triti e ritriti” voglio solo capire una cosa… Gesù Cristo ha forse detto qualcosa di sbagliato? Puoi credere o non puoi credere, ma gli insegnamenti evangelici penso siano una delle più complete guide alla convivenza civile mai scritte. Sbaglio? Non lo so… Forse l’unico uomo (o Dio se credete) che aveva capito qualcosa di questo mondo è stato inchiodato su un palo 2000 anni fa…

  11. Marco: Amore, come ci si comporta in questi casi?

    Bea: e che ne so? è la prima vera polemica che si accende qua a CasaPizza…almeno in quella virtuale!

    Marco: bho…osserviamo di nascosto, ok?

    Bea: ma io non la tengo…mi scappa forte una battuta: PB occhio a non fare la stessa fine di quello impalato 2000 anni fa! 🙂

    Marco: PB…Bea sta scherzando eh…tranquillo 😉

    Pucc: MIAOOOOOOOO, PRRRR PRRRRRRR, MIAOOOOOOOO! (staccatevi da quel coso, la pausa pranzo è breve ed io sono affamata! A che Dio mi devo appellare per poter mangiare qualcosa? Voglio un merluzzetto!!!!)

  12. @PB
    Ferma tutto, non voglio assolutamente litigare o cosa, è solo uno scambio di opinioni, ci mancherebbe altro.
    Quindi mi sembra giusto abbassare i toni ed eviterò di fare paragoni eccessivi, tra l’altro non sono affatto marxista e non considero la religione l’oppio dei popoli … evito però per ora di dire cosa è per me 🙂
    Aggiungo solo una cosa: forse dal discorso che ho fatto traspariva come sei io fossi contro il credo cattolico o altre religioni di per se; non è così.
    Come ho detto tendo a basare ogni discorso sul concetto del rispetto, quindi una persona è liberissima di impostare la propria vita seguendo l’insegnamento che preferisce. Quello che mi urta è quando questo stile di vita si vuole imporre anche agli altri pensando che sia il migliore e l’unico.
    Questo modo di pensare ha letteralmente cancellato migliaia di anni di cultura, per questo non posso che coltivare rabbia, perché milioni di persone e centinaia di culture non hanno ricevuto il rispetto dovuto.
    Ciao. 🙂

  13. @Puccina
    Hai capito la bestiaccia!
    Io la maggior parte delle volte a pranzo sono costretto ad arrangiarmi con un panino al volo e lei si lamenta perché vuole il merluzzetto.
    La prossima volta che ti becco ti spelo e poi esporrò il tuo scalpo sul mio blog!

    😀 😀 😀

  14. @Drugo:

    GIAMMAI! *indossa cappottone nero alla Equilibrium e tira fuori due Desert Eagle* Puccina non si tocca! *Assume una posizione marziale* Non temete o Regina Marziana dei Gatti questo losco e turpiloquiante essere non potrà sfiorarvi un baffo! *fa uno sguardo di sfida* Fai attenzione alle tue mosse vile fellone o non ci saranno più panini al volo per te! 🙂

  15. @ Drugo: ancora una volta forse mi sono espresso male. Non intendevo darti del marxista, era solo un paragone. Scusami 🙂
    Ho capito comunque il concetto. Di errori ne abbiamo fatti purtroppo… Lo so… E ancora ne facciamo. Credimi quando ti dico che certi atteggiamenti irrispettosi e pieni di altezzosità di certe persone mi urtano e mi danno fastidio. So cosa intendi dire, credimi.

    @ Marco & Bea: Scusate il disturbo ragazzi. Non volevo sconvolgere il clima :-S Riuscirete mai a perdonarvi? Se volete liberarvi di Puccina per qualche giorno, la ospito volentieri. Fa compagnia a Gigio che ormai non è più, ehm, diciamo che certe voglie non lo toccano da un paio di anni (storia sfortunata poveraccio… Ero contrario allo “zac zac” ma ha rischiato di morire accidenti…)

  16. @Francesco, PB, Drugo
    Ragazzi…ci avete davvero colpito, una serie di scambi di opinioni civili e intensi allo stesso tempo, siete stati un esempio di come dovrebbero svolgersi sempre le discussioni tra persone rispettose delle idee altrui e pertanto un esempio dell’unico dialogo possibile quello basato sull’ascolto, sul confronto e sul rispetto, l’unico dialogo che porti da qualche parte, l’unico che possa dar vista a qualcosa e che non sia esercizio della solita sterile vanità.
    Ancora grazie e in particolare:
    Francesco: la realtà che i genitori rappresenta e presentao ai propri figli dovrebbe sempre essere vista come “UNA” delle realtà possibili e mai come “LA” realtà assoluta perchè il dinamismo del tempo e dell’uomo cambierà sempre le carte in tavola e forse è utile essere preparati al fatto che le cose possano essere diverse da ciò a cui si è abituati.
    PB: disturbo?Disturbano le persone che non parlarno o che non hanno opinioni non chi dice la propria!Sei un grande PB!Però la proposta di tenere Puccina non è male….terremo presente lo stesso! 🙂
    Drugo: Puccina dice che il panino per te è più che sufficiente e che prima dovresti prenderla e considerando che lei è un felino “giovine” dice che ha vinto in partenza! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...