“Reflets”, rock sognante da Jamendo

Volevo segnalarvi questa chicchetta che ho scovato su jamendo, da sempre il nostro “fornitore” di fiducia per quanto riguarda la musica “libera”.

Prendete un bel rocckettino sognante con un sound che ricorda molto quello di Mark Knopfler e dei Dire Straits, aggiungete un po’ di sperimentazione stile primi Pink Floyd e shakerate il tutto dopo aver aggiunto qualche bell’organetto qua e la e qualche bell’assolo di chitarra veramente romantico.

Il risultato è l’album “Reflets” de “L’Autre Cote”, disponibile GRATUITAMENTE su jamendo. In questi giorni il mio ipod lo sta “suonando” (termine molto 80s!) di continuo, mi ha veramente conquistato, anche se purtroppo il mio francese (mio? non mi sembra di averne mai avuto uno!😉 ) non mi permette di capire una beneamata cippa dei testi. Ascolteremo presto qualcosa tratto da questo disco sul PizzaCast, nel frattempo ascoltatelo e, se vi piace, scaricatelo senza dimenticare di supportare gli artisti, anche solo lasciando una recensione del disco su jamendo. Ciauz e buon ascolto!

3 pensieri su ““Reflets”, rock sognante da Jamendo

  1. Come avrete forse intuito, io, Bea, non l’avevo ascoltato anche perchè ero fuori Lucca per lavoro, ma il mio amoruccio me lo ha fatto ascoltare in macchina quando è venuto a riprendermi alla stazione, purtroppo il tempo era poco e la stanchezza tanta quindi ho potuto concedermi solo due pezzi per ora ma l’ho messo sull’Ipoddino e credo lo ascolterò a breve! Mi piace proprio e devo dire che crea un’atmosfera romantica ma potrò dire di più nella prossima puntata del Pizzacast quando avrò approfondito la conoscenza dell’intero album, per il momento: Grazie amoreeeeeee!😀

  2. La descrizione che ne hai fatto mi intriga parecchio. Me lo piazzo sull’iPod e oggi pomeriggio lo ascolto. Ti farò sapere!😉

  3. @PB
    Guarda Paolo, lo abbiamo riascoltato un paio di volte in questo week-end. Secondo noi è un disco veramente bello…peccato solo per la voce non sempre convincente e spesso un po’ strozzata…con una voce femminile sarebbe perfetto! Lo sai che questa cosa delle voci non troppo convincenti la stiamo riscontrando sempre più spesso sia tra la musica mainstream che in quella podsafe?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...